Diventare influencer: ecco come fare

Diventare influencer non sembra affatto facile, eppure ci sono molte persone, soprattutto giovani, che vorrebbero raggiungere questo obiettivo. Del resto, chi svolge con successo questa professione riesce a guadagnare ogni mese migliaia di euro. Molto spesso, inoltre, gli influencer hanno opportunità esclusive che vanno dai viaggi di lusso all’uso di prodotti in anteprima. Ovviamente, molte aziende sono disposte a dare omaggi agli influencer perché questi sono in grado di convincere altri clienti e rifornirsi da tali aziende. Quindi, è facile capire come spesso, al posto di prodotti e viaggi, le ditte scelgano di pagare degli influencer per essere da loro pubblicizzate. Dunque, gli influencer guadagnano, e anche piuttosto bene. Ma come si fa a diventare influencer? Andiamo a scoprirlo nei prossimi paragrafi di questo articolo.

Diventare influencer: come fare?

Per prima cosa è bene chiarire che diventare influencer non è impossibile. Per comprenderlo, basta vedere come alcuni ci siano riusciti. Se qualcuno riesce a diventare influencer, vuol dire che molti altri lo possono fare. Ma come ci si riesce? Rispondiamo subito a questa domanda.

Alcuni pensano che per diventare influencer servano set fotografici professionali o magari partecipazioni a programmi televisivi nazionali. Di certo, queste sono due cose che aiutano molto, ma non sono indispensabili. Ciò che infatti occorre per essere dei veri influencer è un pubblico di follower fedele. Per acquisire i follower di questo tipo non bisogna affidarsi alle agenzie che vendono follower. Di solito, infatti, queste scambiano per denaro follower che non capiscono la lingua in cui scrivete e che smettono di seguirvi dopo qualche giorno. Questo accade nel migliore dei casi. Nel caso peggiore, invece, queste agenzie usano bot che vanno ad aumentare artificialmente il numero dei follower. Questo è grave e viene punito dai social con il ban.

Oltre ai follower, comunque, occorrono altre cose per esercitare il lavoro di influencer. Infatti, sono necessari dei contenuti originali da postare sui canali social. Alcuni di questi contenuti possono essere foto della quotidianità, di luoghi che avete visitato e dei vostri hobby. Sul profilo di un influencer non dovrebbero esserci solo selfie.

Come essere influencer oggi

Al giorno d’oggi, gli aspiranti influencer sono sempre di più. Per questo motivo, per non essere considerati una categoria poco interessante, tutti loro devono imparare a distinguersi. Ciò va fatto sia con le frasi che si sceglie di postare, che con la tipologia dei post condivisi e lo stile delle foto postate. Trovare una voce propria, in grado di differenziarsi da tutte le altre presenti nel coro, è importantissimo se si vuole essere conosciuti dal pubblico.

Dunque, è un’ottima cosa quella di stabilire uno stile personale da mostrare ai follower. Per esempio, per quanto riguarda le fotografie da postare, può essere d’aiuto individuare uno o due filtri da replicare sempre. Inoltre, è bene avere una sfera di interessi definita. Condividere un aereo, un cavallo, un fiore, delle pagine di un libro, qualche selfie a caso e una pizza non serve a nulla. Meglio è scegliere uno o due campi di interesse e postare contenuti appartenenti loro. Poi, questi contenuti dovrebbero essere in formati diversi, come video, foto, stories.

Per diventare influencer di successo occorre poi una certa costanza. Non è possibile pubblicare un post alla settimana, ma è meglio postarne uno al giorno. Questa fa in modo che un numero sempre maggiore di persone conosca il nostro nome e lo ricordi. Ecco quindi spiegato in breve come fare l’influencer oggi. Comunque, per chi volesse lavorare con il web, ma non con i social network ci sono altre interessanti possibilità di impiego. Una è quella di operare nel settore del web marketing.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*