Come ottimizzare gli spostamenti a Venezia per visitarla completamente

vicenza-spostamenti

Stai pensando di fare un viaggio a Vicenza per vedere le sue bellezze architettoniche, le sue ville e sue piazze?  Soprattutto se non potrai fermarti molti giorni ti consigliamo di programmare bene i tuoi spostamenti in modo da poter visitare più luoghi senza perdere tempo. Le dimensioni della città veneta permettono di lasciare l’auto in un parcheggio vicino al centro e continuare la visita a piedi o in bici.

Pianificare la visita a Vicenza

L’ideale per organizzare al meglio il tuo viaggio è decidere cosa vuoi assolutamente vedere, girare il centro storico a piedi per respirare l’atmosfera dei luoghi medievali come piazza dei Signori oppure tuffarsi nei tanti musei che offre la città?
Da non dimenticare i tanti palazzi costruiti dal famoso architetto Andrea Palladio che non dovrai assolutamente mancare come la basilica e il teatro Olimpico.
Il Centro storico è racchiuso in uno spazio abbastanza ristretto e se ti impegnerai potrai visitarlo tutto in una giornata escludendo eventuali visite ai numerosi musei della città che possono prendere diverse ore.

Visitare il Centro storico a piedi

Se vuoi girare bene tutto il centro a piedi e non perderti nulla è bene avere in mente un itinerario, aiutandoti con la mappa ufficiale della città che trovi sul portale turistico.
Una visita ideale può iniziare dal corso centrale che prende proprio il nome da Andrea Palladio, qui possiamo già ammirare diversi capolavori come la cattedrale di Santa Maria Annunciata e il duecentesco tempio di san Lorenzo in stile gotico.
Il legame della città con il Palladio è sempre presente in quasi tutta la città, e proseguendo la visita nell’incantevole piazza dei Signori che ricorda vagamente piazza della Signoria a Firenze, troviamo sia la suggestiva Loggia del Capitano che la famosa basilica palladiana, nota anche con il nome di palazzo della Ragione.

Poco distante troviamo altri palazzi palladiani il palazzo Chiericati e lo splendido Teatro Olimpico che è visitabile internamente e vi lascerà senza fiato perché è il teatro coperto in muratura più antico del mondo, ed è una meta obbligata per tutti i visitatori che vogliono conoscere l’essenza dell’ultima opera del famoso architetto.

Sempre su corso Palladio per gli amanti dell’arte troviamo le magnifiche Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, dove oltre a opere del Tiepolo è conservata una grande collezione di icone russe che non ha pari nel nostro paese.
Proseguendo arriverete piazza del Duomo dove, a fianco della Cattedrale, troverete il Palazzo Vescovile.
Vicenza è una città a misura d’uomo e anche luoghi situati fuori dal centro come il santuario del Monte Berico non sono lontani da raggiungere.
A piedi in circa 20 minuti potrete arrivarci seguendo il percorso dei Portici o potete fare le famose Scalette del monte che hannoi 192 gradini, che iniziano dall’omonimo arco sempre opera del Palladio.

Un percorso alternativo

Vicenza ha altro da offrire a parte il centro storico e se hai più tempo o sei già stato in città puoi pensare a vedere mete alternative. Diversi sono i parchi cittadini dove rilassarsi e vedere i vicentini nella loro quotidianità, un punto di partenza sono Giardini Salvi perché tra l’altro aprono prima di molti musei – già alle 7,30 – e sono l’ideale per chi ama svegliarsi presto al mattino per sfruttare al meglio la giornata.

All’interno dei giardini troviamo la particolare Loggia Valmarana probabile opera di un allievo del Palladio che si staglia in un laghetto.
Sempre in tema natura vi consigliamo la visita Museo Naturalistico-Archeologico che mostra in modo dettagliato gli ambienti dei Colli Berici, come le rocce, la flora e la fauna, mentre la sezione archeologica espone numerosi ritrovamenti risalenti al Paleolitico fino all’età longobarda che nell’alto medioevo dominavano la zona.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*