Come scegliere lo smartphone per un bambino

smartphone bambino

 

Sarebbe illusorio e fittizio dire che lo smartphone è un oggetto per i soli adulti. Al giorno d’oggi, infatti, sono sempre di più i bambini che utilizzano questo strumento. A scuola, a casa, al parco con gli amici, in gita, gli smartphone sono protagonisti della vita dei più piccoli. Per questo motivo, molti genitori si trovano alle prese con la scelta dello smartphone per il proprio bambino. Ma quali sono i fattori da considerare prima di regalare un nuovo cellulare al nostro piccolo di casa? Consideriamoli insieme.

Smartphone per un bambino: caratteristiche indispensabili

Lo smartphone per un bambino deve possedere delle caratteristiche uniche a cui non si può affatto rinunciare. Quali sono?

Per prima cosa, è bene considerare che scegliere il cellulare per nostro figlio non è certo facile come scegliere il PC portatile per noi. Noi facciamo un uso attento della tecnologia, la trattiamo con delicatezza perché sappiamo quanto costa e non la dimentichiamo in giro. Un bambino, invece, si comporta in modo molto diverso.

I più piccoli sono naturalmente attratti dai giochi e tendono a dimenticare di portare con sé tutti i loro oggetti. Non è raro che i bambini vadano a scuola con sciarpa e berretto e tornino a casa senza di questi, ma con i guanti di un compagno. Dunque, non è impossibile che dimentichino un cellulare. Ecco, quindi, che giungiamo alla prima caratteristica indispensabile di uno smartphone per un  bambino: le sue dimensioni devono adattarsi alle tasche dei pantaloni o del giubbino di un bambino. Questo esclude già molti modelli sul mercato.

Inoltre, come abbiamo detto, non è raro che i bambini usino poco riguardo nel trattare i loro oggetti. Probabilmente, anche noi, da piccoli, trovavamo divertente lanciare il nostro zaino di scuola, far volare il nostro cappotto sul divano e passare il nostro astuccio ad un amico tirandoglielo. Un bambino potrebbe fare queste azioni, completamente dimentico del fatto che nello zaino, nella tasca del cappottino o nell’astuccio si trova il suo cellulare. Meglio, dunque, preferire uno smartphone molto resistente.

Tuttavia, lo smartphone si può proteggere. Basta comprare un buon vetro temperato per lo schermo e una cover in gomma. Così avvolto, lo smartphone sarà protetto al meglio di quanto sia possibile. Comunque, data la concreta possibilità che lo smartphone di un bambino si rompa, non sarebbe molto saggio comprare a nostro figlio un cellulare molto costoso.

Quanto è saggio comprare uno smartphone ad un bambino

Gli esperti sono d’accordo: permettere ad un bambino di usare uno smartphone non è sbagliato di per sé. Il problema è il tempo che il bambino passa dietro a questo piccolo schermo.

Infatti, da un lato comprare uno smartphone per un bambino è utile poiché ci permette di essere in contatto con lui sempre. Nel mondo pericoloso di oggi questo è un grande vantaggio. Ma, dall’altro lato, concedere lo smartphone ad un bambino lo espone ai pericoli di Internet. Potrebbe incappare in contenuti poco adatti alla sua età o cadere nelle mani di malintenzionati.

Che fare, allora? Non si può fermare il progresso tecnologico. E, spesso, privare nostro figlio di uno smartphone equivale a renderlo un emarginato nell’ambiente dei suoi coetanei. Però si può, ed è giusto, imporre delle regole sull’uso della tecnologia. Tutta la famiglia dovrebbe condividere le regole sul tempo da trascorrere al telefono e le occasioni in cui non usarlo. In questo caso, è facile che anche il più piccolo impari a fare un saggio impiego di questo strumento.

Inoltre, prima di consegnare lo smartphone ad un bambino, è giusto spiegargli quali sono i pericoli che può incontrare in Internet. Sarà lui a fare più attenzione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*