Aprire pizzeria d’asporto: step, requisiti e licenze

aprire-pizzeria-asporto

Se c’è un cibo che piace davvero a tutti è la pizza: non conosciamo nessuno che dica “no” a questa preparazione, sia nella versione classica che gourmet. Tra i cibi preferiti al mondo, raggiunge numeri da record: secondo le statistiche divulgate dall’Accademia Pizzaioli sono 8.000.000 le pizze prodotte quotidianamente in Italia e si raggiungono 3 miliardi all’anno! Come capirai la richiesta è altissima, vuoi buttarti in questo business? Aprire una pizzeria d’asporto può essere una buona idea. Rispetto ad una tradizionale pizzeria che richiede molto più impegno e personale per la gestione dei tavoli, quella d’asporto ha meno fatiche e un guadagno molto più controllabile. Vuoi sapere come aprire una pizzeria d’asporto? Ti sveliamo tutti gli step e i requisiti in questo articolo.

Pizzeria d’asporto: un trend che non passa mai di moda

A differenza di una pizzeria con posti a sedere, quella d’asporto non passa mai di moda. Non è necessario essere per forza in una strada particolarmente centrale, puoi anche spostarti verso la periferia. Anzi, scoprirai che proprio perché fuori dal centro, servirai molte più pizze perché dove non sono presenti molti locali questo servizio è richiestissimo!

Inoltre, la pizza d’asporto è più economica rispetto ad una cena fuori: questo permette a molte più famiglie di ordinarla sia venendo a prenderla di persona, sia utilizzando il tuo servizio di delivery. Conosciuta per essere lo street food italiano per eccellenza, la pizza d’asporto ha un ottimo business..

Come aprire una pizzeria d’asporto: tutti i passaggi

Per prima cosa cerca di capire che tipologia di attività desideri aprire, perché le pizze d’asporto non sono tutte uguali! Puoi infatti aprire una classica attività di pizza d’asporto con forno a legna o elettrico, oppure optare per una variante di pizza al taglio. Per capire cosa desideri fare e quale sia più conveniente dai un’occhiata alla zona e fatti aiutare da consulenti specializzati nel marketing che possono guidarti.

Individua quindi il locale: hai bisogno di uno spazio non eccessivamente grande ma idoneo per poter conservare gli alimenti in modo adeguato, per gestire la cucina e anche il servizio al pubblico. Considera poi quanto costa l’affitto e inizia a fare due conti.

Devi sapere che per riuscire ad ottenere l’autorizzazione comunale devi riuscire a rispondere ai requisiti igienico sanitari richiesti dall’ASL: dovrai quindi avere a disposizione un locale per la vendita, un laboratorio dove cucinare, un magazzino per la conservazione adeguata delle scorte del cibo e un bagno per il personale. Oltre a ciò è necessario avere HACCP per poter maneggiare il cibo in modo corretto, iscriversi alla Camera di Commercio e avere la Partita Iva. Per capire di cosa hai bisogno a livello burocratico ti consigliamo di ascoltare un commercialista di fiducia.

Quanto costa aprire una pizzeria d’asporto?

La risposta a questa domanda è “dipende”. Dipende se stai affittando un locale in cui è già presente l’attrezzatura o se stai facendo tutto da zero, dipende che tipologia di locale desideri avviare e quali sono le tue richieste. Devi sapere, ad esempio, che solo un forno di qualità parte dai 600 ai 1500 euro per le proposte elettriche ma può arrivare ad oltre 5000 se parliamo di forno a legna.

Oltre a ciò dovrai aggiungere una impastatrice professionale che può raggiungere i 1500 euro e alcuni frigoriferi di qualità che serviranno per gestire le risorse alimentari. Tutti questi fattori insieme a quelli di bollette, affitto, struttura e personale vanno considerati al momento dell’elaborazione del tariffario: in questo modo potrai riuscire a guadagnare davvero dalla tua attività. Vuoi aprire una pizzeria d’asporto che abbia successo? Investi poi nel marketing. Fai in modo che social network e sito web ti rendano appetibile e invoglino le persone a contattarti, marcia in più? Inserisci un’app per prenotare senza dover telefonare… è la svolta per il settore!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*