Gestione profilo Instagram, perché serve costanza nelle pubblicazioni

gestione profilo instagram

La gestione profilo Instagram è più complicato di quanto possa sembrare perché serve costanza, metodo e creatività per ottenere risultati. La semplice pubblicazione di un post ogni tanto non crea engagement e non fa crescere i follower. Tra tutti i social presenti sul web Instagram è forse quello che richiede maggiore impegno ma, in compenso, regala maggiori soddisfazioni.

Se non si ha il tempo o la capacità di gestire il profilo Instagram aziendale o professionale è meglio richiedere l’aiuto di un professionista: solo in questo modo si ottiene la visibilità e l’autorevolezza del nostro brand. Ma il discorso vale anche per chi vuole intraprendere la professione dell’influencer perché la crescita richiede un contributo lavorativo importante e per nulla scontato.

 

L’importanza della costanza nella gestione profilo Instagram

Esistono casi in cui un post può generare un numero altissimo di visite grazie a una manovra dell’algoritmo. Questo evento straordinario, però, non influisce sul mantenimento del trend di visite nel tempo proprio perché isolato. Il punto focale nella gestione profilo Instagram riguarda esclusivamente l’algoritmo.

Se è corretto dire, da una parte, che pubblicare tutti i giorni non assicura risultati, è altrettanto vero sostenere che seguendo un calendario editoriale ben organizzato e creando contenuti interessanti si aggiungono follower e si aumenta l’engagement. Si tratta di una questione di abitudine: più vedi il profilo di qualcuno e più ti diventa familiare. È un processo cognitivo naturale che non richiede nessuna manovra psicologica ma solo costanza.

 

Metodo Instagram

La parte più difficile nella gestione profilo Instagram è imparare un metodo che sia valido ed efficace nel tempo. Ciò richiede una serie di test utili a sviluppare le idee vincenti. Che tipo di post hanno più engagement? Quali parole producono interesse? Quali foto attirano follower? Tutte queste variabili sono da provare e riprovare quasi un’infinità di volte prima di raccogliere dei risultati.

Oltre a questo dobbiamo valutare altri parametri come la frequenza di pubblicazione e stabilire degli orari. Bisogna insistere nel pubblicare post in diverse ore del giorno così da capire quale funziona meglio. Non tutto il pubblico è uguale ed è importante riconoscere questo aspetto. Per esempio, un maestro di meditazione è più facile che venga seguito al mattino presto o alla sera, nei momenti in cui le persone hanno il tempo di seguire la meditazione. Se il post viene pubblicato a mattina inoltrata potrebbe disperdersi fra la marea di altri contenuti visibili e scadere nel dimenticatoio.

Realizzare un calendario editoriale è fondamentale e possiamo stilarlo con l’aiuto di diversi tool che programmano i post nel momento desiderato. Così si potrà organizzare in un solo giorno la programmazione dell’intera settimana e questo ci permetterà di avere più tempo per rispondere ai commenti o a lavorare sulla ricerca di nuovi follower.

 

Creatività nella gestione profilo Instagram

La costanza e il metodo sono dei fattori rilevanti ma lo è altrettanto la creatività. Purtroppo, la creatività è una dote innata che è difficile da integrare. Per sviluppare la creatività servono curiosità e passione. Ma si può anche imparare dai nostri concorrenti imitando il loro stile comunicativo e, allo stesso tempo, cercare di renderlo personale.

  1. Varia le foto: angolature insolite o posizioni particolari attirano l’attenzione.
  2. Crea dei contenuti originali: non limitiamoci a copiare aforismi ma creiamone di nuovi o parliamo di argomenti scottanti.
  3. Sorprendi i tuoi follower: usa colori vivaci o font originali così da risultare originale.
  4. Collabora con altri influencer: puoi aumentare i follower facendoti conoscere da un altro pubblico.
  5. Sii rilevante: devi dare l’impressione di essere esperto nel tuo settore e di poter realmente aiutare i tuoi seguaci.

I cinque consigli sopra elencati ti serviranno per colmare quei momenti in cui la tua creatività starà vacillando per mancanza di spunti. Seguendo questi concetti potrai pensare alla realizzazione di post efficaci che diano concretamente dei risultati. Ma ricorda che tutto ciò non conta se pubblichi un contenuto solo ogni tanto: devi procedere con costanza e metodo.

Potresti quasi chiamare l’attività ‘CMC’ per ricordarti la costanza, il metodo e la creatività necessari per il successo. Soprattutto, vale la regola dell’umiltà: se vedi che non riesci a seguire i passaggi indicati è meglio rivolgersi a un professionista. Con un contributo equo avrai qualcuno in grado di creare l’engagement che cerchi e di ottenere i risultati che desideri. Ogni aspetto della comunicazione aziendale va studiata nei minimi dettagli e deve essere svolta da personale preparato e competente.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*