Che cosa significa medicina green?

medicina green

Vivere in armonia con la natura e senza affaticare il nostro pianeta è un obiettivo davvero notevole. Nel nostro paese, sempre più persone si stanno avvicinando alla prospettiva di vivere la vita in modo più green. Ciò significa condurre una vita evitando gli sprechi e riducendo l’inquinamento causato da noi, dalle nostre case e dalla nostre auto. In realtà, negli ultimi anni, questa tendenza ha interessato praticamente tutto il mondo. Si tratta senza dubbio di una tendenza che deve essere incoraggiata. Del resto, non abbiamo nessun piano B nel caso questo pianeta divenga un luogo troppo inquinato e inospitale. Inoltre, i nostri figli e nipoti non possono far altro che ricevere in eredità il pianeta come lo trattiamo noi. Dunque, è davvero necessario fare il possibile per rispettare l’ambiente!

Data la crescente attenzione per la salute della Terra, molti si sono chiesti che cosa possono fare in prima persona per salvaguardarla. Abbiamo risposto, almeno in parte, nell’articolo: Come possiamo condurre una vita ecosostenibile. Poiché l’argomento ci sta molto a cuore e dovrebbe interessare tutti noi, vi invitiamo a leggere l’articolo. Potete farlo cliccando sul link azzurro nella riga precedente. Comunque, nei prossimi paragrafi, vogliamo mostrarvi una nuova e interessante frontiera del mondo green.

La medicina green: una nuova intrigante scoperta

Ciò di cui vogliamo parlare oggi è la medicina green. Molti si noi non l’hanno mai conosciuta di persona e molti altri non sapevano della sua esistenza fino a questo momento. Dunque, per amore della trattazione, vogliamo spiegare in breve in cosa consiste questa.

Per dirla in poche e semplici parole, la medicina green è una parte della medicina moderna che si impegna per mostrare la connotazione ambientale e naturale. Ciò significa che questa tipologia di medicina cerca di impiegare metodi più naturali e meno artifici per curare le persone.

Data l’epoca in cui viviamo, piena di contestazioni contro i medici, contestazioni alle quali non prendiamo assolutamente parte, è bene fare delle precisazioni. La medicina green non vuole andare contro la medicina moderna, ma riconosce che questa è indispensabile alla vita. Inoltre, la medicina green non si pone nemmeno l’obiettivo di creare faziosità con la medicina tradizionale. Al contrario, essa cerca di utilizzare qualsiasi metodo, in conformità a leggi umane e naturali, per integrare i diversi approcci medici esistenti.

Ad esempio, la medicina moderna è solita impiegare diversi tipi di psicofarmaci per la cura delle patologie psichiatriche. La medicina green non contraddice affatto questa pratica, ma la associa ad altre metodologie curative. In questo caso preciso, potrebbe utilizzare la cromoterapia o la musicoterapia per aiutare la cura della persona.

Medicina green: nuova scoperta o antica conoscenza

Per alcuni la medicina green potrebbe sembrare una recente scoperta. Per altri, essa potrebbe associarsi ad una moda passeggera di ambientalismo. Ma, se analizzata in modo approfondito, la medicina green mostra di avere radici appartenenti al passato più antico che possiamo immaginare.

Del resto, non è difficile giungere a questa conclusione, esaminando i fatti. Anni fa, magari secoli fa, non avevamo a disposizione tutte le tecnologie moderne di cui oggi facciamo uso. Nemmeno i medici potevano compiere grandi studi con strumenti come quelli attuali. Dunque, non restava altro da fare che associare all’approccio medico scientifico una serie di conoscenze tradizionali. Per esempio, non era insolito che, oltre alla prescrizione di un farmaco, venisse incoraggiata l’attività musicale.

Dunque, andando a ritroso nel tempo, è possibile capire come i vari mondi in cui oggi è divisa la medicina, fossero integrati tra loro. Ciò comporta una cura olistica della persona e non il trattamento della mera malattia. Si tratta di un approccio molto consigliato ai nostri giorni.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*