In che modo possiamo condurre uno stile di vita ecosostenibile

Sono sempre di più le campagne pubblicitarie che promuovono uno stile di vita ecosostenibile che possa avvenire nel completo rispetto dell’ambiente naturale e di tutti i suoi abitanti.

Ma quali sono le scelte che possono comportare un beneficio per noi e per la natura?

Una vita all’insegna della natura

Quando si parla di ecosostenibilità, si parla di un tema che ha come obiettivo quello di adottare uno stile di vita sano e in completo rispetto dell’ambiente, per poter usufruire di una condizione di benessere totale.

Si tratta di un argomento molto impegnativo, poiché prevede di mettere in atto delle azioni quotidiane che prevedono una presa di coscienza e di cura che bisogna attuare sia verso  stessi che verso gli altri e verso l’ambiente.

Come redigere una buona lista della spesa

Per iniziare questo percorso bisogna cercare un punto di partenza valido, che in questo caso è rappresentato dalla lista della spesa.

Per evitare sprechi e inquinamento, la lista della spesa deve prendere in considerazione dei parametri attraverso i quali si devono preferire degli alimenti piuttosto che altri.

Tra gli alimenti più consigliati troviamo la frutta e la verdura di stagione, che oltre ad essere più economica contiene dei nutrienti importanti per il nostro organismo ed è sempre fresca.

Scegliere dei prodotti che vengono venduti in altri periodi andrebbe a significare comprare prodotti coltivati in serra, e che quindi sono frutto di agricoltura artificiale, e che nella maggior parte dei casi non vengono prodotti in Italia ma all’estero, comportando un aumento dei costi di trasporto e di conservazione.

Un altro piccolo consiglio consiste nell’acquistare i cibi detti a chilometri zero, che devono essere preferiti se prodotti nelle nostre vicinanze, in quanto vanno a tagliare le spese relative al viaggio, al trasporto e anche alla conservazione del prodotto.

Anche in questo caso si hanno dei vantaggi economici, e si va a gustare un alimento più fresco che inquina di meno, e che riesce a favorire l’economia dei produttori locali.

Qualora sia possibile, è sempre meglio puntare su prodotti biologici poiché in questo tipo di agricoltura, si effettuano delle scelte che sono molto importanti sia per la nostra salute che per l’ambiente, in quanto non si usano fertilizzanti e sostanze chimiche, e non si vanno a somministrare sostanze come ormoni e antibiotici negli allevamenti.

Le scelte relative ai detersivi e ai contenitori

La sostenibilità passa dal cibo ma anche da quei prodotti che servono alla pulizia dell’ambiente in cui viviamo.

Spesso quando andiamo a fare la spesa, ci lasciamo condizionare da molti fattori come, ad esempio, l’aspetto della confezione che andremo a comprare o dalla convenienza economica di un determinato prodotto.

Questo è però sbagliato, perché spesso si incappa in prodotti ricchi di sostanze inquinanti che possono essere dannose per la salute.

Ciò vale sia per i detersivi che per i cosmetici, e soprattutto nell’ultimo caso dovremmo fare molta attenzione poiché questi prodotti andranno applicati sul nostro corpo.

Per evitare ulteriori sprechi è meglio evitare di acquistare prodotti imballati in plastica, che aumentano il costo del prodotto stesso e risultano essere più difficili da smaltire.

È altamente sconsigliato acquistare la plastica monouso, come ad esempio piatti, posate e bicchieri, ma sarebbe meglio optare per delle stoviglie prodotte con materiale compostabile.

È meglio inoltre evitare di acquistare l’acqua nelle bottiglie di plastica, in quanto esistono moltissime alternative come depuratori dell’acqua che vengono montati sul filtro del rubinetto, piuttosto che brocche e bottiglie in vetro che possano contenere l’acqua.

Come si può fare per tutelare la salute dell’ambiente

Esistono tanti piccoli passi che possono essere fatti per tutelare la salute ambientale.

Il primo consiglio prevede di gestire attentamente il cibo disposto in frigorifero o quello nella dispensa, e recarsi a fare spesa solamente una volta alla settimana con una lista in grado di riportare ciò che effettivamente manca.

Un’altra scelta importante è quella di effettuare la raccolta differenziata, che permette di poter usufruire di importanti risorse, oppure di ricorrere alla stoffa anziché alla carta in quanto questa può essere riutilizzata in maniera piuttosto semplice.

Laddove risultasse possibile, sarebbe meglio utilizzare i mezzi pubblici anziché la propria auto, e acquistare elettrodomestici a basso consumo in classe A + +, oppure A + + +, che risultano essere meno inquinanti per l’ambiente.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*